logo Paoline onlus

Archivi tag: diritti umani

Thomas Merton, costruttore di pace. A 60 anni dalla morte

Tag:, , , , , , ,

10-12-2018

Thomas Merton, monaco e sacerdote; con una florida attività di scrittore e di saggista. Nato a Prades, sui Pirenei francesi nel 1915, è divenuto un punto di riferimento per i movimenti per i diritti civili. È stato definito l’uomo del “passaggio da una fede estranea al mondo moderno a un cristianesimo che abita dentro la storia”. Un pioniere e viandante lungo le strade di regni sconosciuti: la pace, l’ecumenismo, l’incontro tra le religioni, la ricerca di una spiritualità pienamente umana. Nel corso della guerra in Vietnam, Thomas Merton si avvicina con curiosità al monachesimo buddista, e nel 1968 intraprende un viaggio in Oriente, nel corso del quale ha l’opportunità di incontrare e conoscere il XIV Dalai Lama.
Muore all’età di 53 anni il 10 dicembre del 1968, a Bangkok, in Thailandia, folgorato da un ventilatore non funzionante.

10 dicembre. Giornata mondiale dei diritti umani

Tag:, , , , , , , , , ,

09-12-2018

Si celebra il 10 dicembre la Giornata mondiale dei Diritti umani. Tale data è stata scelta per ricordare la proclamazione da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite della Dichiarazione universale dei diritti umani, il 10 dicembre 1948. Si parla di tutti i diritti dell’uomo, a partire dal primo e fondamentale diritto alla vita.
Ci sono poi i diritti al cibo, all’assistenza sanitaria, alla casa, al lavoro, alla libertà di coscienza e di espressione e, lontano ancora dall’essere concesso in larga parte del mondo, il diritto alla libertà religiosa. Perfino nei Paesi occidentali si registra la violazione di alcuni diritti fondamentali. Per questo le Nazioni Unite in questa giornata invitano a non abbassare la guardia, e a dare ciascuno in proprio contributo per il rispetto dei diritti di ogni individuo.

Il Mandela della Mauritania

Tag:, , , , , , , ,

20-05-2018

Titolo:  Mai più schiavi

Autore: Maria Tatsos

Argomento: Biram Dah Abeid e la lotta pacifica per i diritti umani

 

Un coraggioso esempio di civiltà!

 

Le donne lavorano quindici-venti ore al giorno e spesso sono violentate dai padroni e dai loro parenti. I bambini sono bollati come schiavi prima ancora che nascano e avviati al lavoro durante l’infanzia. Gli uomini, in cambio della loro attività, ricevono a malapena di che sfamarsi.
Non è cronaca dell’Ottocento, ma viva attualità, realtà quotidiana di un Paese, la Mauritania, dove un grande numero di neri sono vittima di asservimento da parte della popolazione arabo-berbera.

Per sovvertire questa situazione, Biram Dah Abeid, nero e nipote di una schiava ma nato libero, ha fondato l’Iniziativa per la Rinascita del Movimento Abolizionista (IRA): dal 2008 lotta con metodi non violenti per la difesa dei diritti umani e per una società senza schiavi.

Il “Mandela della Mauritania”, è stato più volte in carcere per il suo impegno contro la schiavitù, abolita in Mauritania nel 1981 sulla carta, ma tutt’ora viva e protetta da una rete di connivenze e complicità. Un coraggioso impegno di civiltà!

 

In libreria dal: 2018

Prezzo di copertina: 16.00 €

Powered 3Nastri