logo Paoline onlus

Archivi tag: formazione

22 aprile, la Giornata della Terra

Tag:, , , , , , , , , , ,

19-04-2020

La Giornata della Terra è il nome usato per indicare il giorno in cui si celebra l’ambiente e la salvaguardia del pianeta Terra. Le nazioni Unite celebrano questa ricorrenza ogni anno, un mese e un giorno dopo l’equinozio di primavera, il 22 aprile.

Nata il 22 aprile 1970 per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra. Come movimento universitario, nel tempo, la Giornata della Terra è divenuta un avvenimento educativo ed informativo. I gruppi ecologisti lo utilizzano come occasione per valutare le problematiche del pianeta: l’inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l’esaurimento delle risorse non rinnovabili. Si insiste in soluzioni che permettano di eliminare gli effetti negativi delle attività dell’uomo; queste soluzioni includono il riciclo dei materiali, la conservazione delle risorse naturali come il petrolio e i gas fossili, il divieto di utilizzare prodotti chimici dannosi, la cessazione della distruzione di habitat fondamentali come i boschi umidi e la protezione delle specie minacciate.

Nel corso degli anni la partecipazione internazionale all’Earth Day è cresciuta superando oltre il miliardo di persone in tutto il mondo: è l’affermazione della “Green Generation”, che guarda ad un futuro libero dall’energia da combustibili fossili, in favore di fonti rinnovabili, alla responsabilizzazione individuale verso un consumo sostenibile, allo sviluppo di una green economy e a un sistema educativo ispirato alle tematiche ambientali.

Lettera delle Figlie di San Paolo di Faisalabad (Pakistan)

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

14-04-2020

Con lo scoppio del coronavirus il mondo intero è improvvisamente cambiato. Qui in Pakistan la gente è povera ma ora è diventata ancora più povera. In questo tempo tragico molti si rivolgono a Dio, ma c’è anche chi sta perdendo la propria fede.

In questa situazione dolorosa e difficile, noi Paoline del Pakistan abbiamo deciso di non chiudere il cuore, anche se abbiamo dovuto chiudere i nostri Centri apostolici e non visitare più parrocchie e scuole. Dio ci ha fornito i mezzi più veloci per raggiungere molte anime con il Vangelo e continuare il nostro apostolato con l’uso dei media digitali. La situazione in cui oggi ci troviamo, ci ha fatto pensare a nuove modalità di annuncio. Con l’incoraggiamento del vescovo monsignor Indrias Rehmat, con l’aiuto di molti sacerdoti che condividono le loro riflessioni e con il sostegno di alcuni laici, abbiamo iniziato a registrare il Vangelo e la riflessione quotidiana nella lingua urdu. Questo programma viene poi offerto su WhatsApp. Molte persone apprezzano le belle e significative meditazioni e sono molto grate per la possibilità di ascoltare quotidianamente la Parola di Dio nella lingua locale.

Il vescovo ci ha anche chiesto di fare la registrazione della Via Crucis e della Messa quotidiana e caricarle su Facebook e WhatsApp dando la possibilità, per chi lo desidera, di parteciparvi anche da casa. Grande è la nostra gioia per questo servizio perché, mentre siamo chiuse nelle mura della nostra comunità, possiamo ancora portare la Parola di Dio al nostro popolo.

Come ci dice il nostro padre San Paolo, non dobbiamo aver paura di nulla perché nulla può separarci dall’amore di Cristo.

Una ricordo e una preghiera per tutti.

La comunità delle Figlie di San Paolo di Faisalabad

14 aprile 2020

21 marzo: Giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

21-03-2020

Ogni anno, il 21 marzo, primo giorno di primavera, Libera celebra la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. L’iniziativa nasce dal dolore di una mamma che ha perso il figlio nella strage di Capaci e non sente pronunciare mai il suo nome. Un dolore che diventa insopportabile se alla vittima viene negato anche il diritto di essere ricordata con il proprio nome.

Kenya. Progetto “Scuola per tutti”

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

16-01-2020

Natalia e Zalika sono due sorelle keniote che hanno iniziato a frequentare la scuola.  Zalika Afubwa è una ragazza nata nel 2006; la seconda dei cinque figli della famiglia di George Wandera e Jackline Walumbe. Al termine delle elementari, è risultata la prima della sua classe con voti molto buoni. Grazie all’aiuto degli “Amici di Tonezza”, può ora continuare gli studi e ha iniziato la prima classe della scuola secondaria presso Sinyolo Girls High School in Kisumu, Kenya occidentale.

Natalia Wandera, sorella di Zalika, è nata nel 2012; ha 8 anni e frequenta la terza elementare a Nambale Township Preparatory School. Il loro padre, Giorgio Wandera, aveva un negozietto, che non lavorava, e quindi lo ha lasciato per stare a casa e dedicarsi a coltivare il suo piccolo terreno, anche questo poco redditizio. La mamma, Jackline, è insegnante di scuola elementare, con un salario  molto basso, insufficiente al mantenimento della famiglia e a mandare i bambini a scuola.

Tutti i cinque figli sono dotati di buona intelligenza e a scuola sono tra i primi della classe. Per questo i genitori si sentono responsabili e non vogliono sottrarli all’opportunità di istruirsi, anche se il misero salario della madre non permette di far fronte a tutte le loro necessità. Inoltre, di recente a Jackline è stato diagnosticato un virus (che le ha già invaso il corpo e minato il suo sistema immunitario) e purtroppo deve accettare il male senza potersi curare adeguatamente. Ma il suo desiderio più grande è quello di vedere i bambini andare a scuola, per questo esprime riconoscenza in particolare agli “Amici di Tonezza”, per il loro sostegno all’istruzione  e all’educazione.

Natalia
Zalika

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Altre storie:

Agnes sta coltivando il  sogno di poter diventare disegnatrice di moda; Eunice, lasciata dalla madre quando era piccola, è andata a vivere al villaggio con i nonni, dove doveva badare al bestiame, al rifornimento d’acqua al fiume, a sbrigare le faccende di casa e a curare i nonni anziani, bisognosi di assistenza.

Anche  loro, grazie al sostegno derivante dal progetto “Scuola per tutti”, hanno potuto e possono frequentare la scuola, uscendo – si spera –  dall’emarginazione e dalla povertà, per divenire cittadine creative e attive nel loro Paese.

Agnes
Eunice

 

 

 

 

 

 

Ciak Armonia a Torre Del Greco

Tag:, , , , , , , , , ,

30-12-2019

Intensissime le due settimane di dicembre, vissute dai ragazzi e ragazze del Centro Educativo Armonia di Torre del Greco, che sono stati coinvolti su temi di volta in volta suggeriti dai film.

Attraverso laboratori didattici, con gli educatori, hanno esplorato le proprie emozioni e si sono esercitati nel manifestarle. Per la maggior parte di loro è stata la prima esperienza in quanto non abituati a un lavoro introspettivo; generalmente preferiscono non correre il rischio di manifestare i propri sentimenti  per la paura di essere derisi.

Avvicinarsi al cinema è stata una scoperta, in quanto la maggior parte di loro, alla televisione e al cinema, preferisce i video-giochi e il cellulare. Le attività laboratoriali hanno favorito la spontaneità e la creatività; i ragazzi hanno appreso nuovi contenuti come: il cinema nella storia, la costruzione di una pellicola, mettere in scena idee ecc.

Hanno apprezzato molto lavorare con le mani, di fantasia e mettersi in gioco con ruoli diversi: attore, sceneggiatore, regista. L’improvvisazione li ha incoraggiati a mettersi in gioco senza temere eccessivamente il giudizio.

A conclusione del breve ma intenso percorso, soddisfazione è stata espressa dalle famiglie che si sono lasciate coinvolgere dai loro figli.

 

Paoline Onlus: rinnovo del Consiglio Direttivo

Tag:, , , , , , , , ,

27-10-2019

Il 26 ottobre, l’Assemblea dei soci di Paoline Onlus, convocata  per il rinnovo delle cariche istituzionali dell’Associazione, ha eletto il Consiglio Direttivo per il prossimo triennio, riconfermando:
Presidente: Fosson Agnese Costanza (sr Paola);
Vicepresidente: M. Daniela Cavuto;
Consigliera: Moro sr Marialba.

Al nuovo Consiglio Direttivo, i migliori auguri per un futuro fecondo di iniziative, progetti e proposte culturali- formative, aperte all’inclusione, alla condivisione e alla solidarietà!

 

 

 

 

 

 

 

Pesca culturale e missionaria ad Alba

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

14-10-2019

Ad Alba (CN), in ottobre, mese missionario, delle suore Figlie di San Paolo e dei laici, alternano la loro presenza a uno speciale gazebo, per alimentare una pesca a sostegno del progetto “Quaderni formativi” per bambini e bambine poveri del Pakistan.

Quando il bene contagia!!!

La vita si fa storia

Tag:, , , ,

12-10-2019

“Perché tu possa raccontare e fissare nella memoria” (Es 10,2). La vita si fa storia.

È il tema che papa Francesco ha scelto per la 54° Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, che si celebrerà il 24 maggio 2020).

«Con la scelta di questo tema, tratto da un passo del Libro dell’Esodo, Papa Francesco sottolinea come sia particolarmente prezioso, nella comunicazione, il patrimonio della memoria. Tante volte il Papa ha sottolineato che non c’è futuro senza radicamento nella storia vissuta. E ci ha aiutato a comprendere che la memoria non va considerata come un “corpo statico”, ma piuttosto una “realtà dinamica”. Attraverso la memoria avviene la consegna di storie, speranze, sogni ed esperienze da una generazione ad un’altra.

Il tema della prossima Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali ci ricorda inoltre che ogni racconto nasce dalla vita, dall’incontro con l’altro. La comunicazione è chiamata dunque a mettere in connessione, attraverso il racconto, la memoria con la vita. Gesù faceva ricorso alle parabole per comunicare la forza vitale del Regno di Dio, lasciando agli ascoltatori la libertà di accogliere questi racconti e riferirli anche a sé stessi. La forza di una storia si esprime nella capacità di generare un cambiamento. Un racconto esemplare ha una forza trasformativa»….

L’accoglienza che restituisce dignità

Tag:, , , , , , , ,

02-10-2019

Ricorderete che, nel 2017-2018, prima con il progetto “Ciak si gira. Raccontiamoci!” e poi con il progetto “Le 3R del vincente”: ciclo di film con laboratori, Paoline Onlus ha aiutato un gruppetto di ragazzi immigrati, minori non accompagnati (giunti in Italia con i barconi). Questi ragazzi per un periodo hanno vissuto a Reggio Calabria, presso la Casa Anawin, in uno stabile sequestrato all’ndrangheta; hanno poi frequentato la scuola media…

In un secondo momento sono stati accolti da don Nino Russo, parroco di Cannavò (RC), che li ha ospitati in un piano della casa parrocchiale.

Sostenuti dalla fiducia, dalla vicinanza umana di don Nino e di tante persone della parrocchia, questi ragazzi sono cresciuti e alcuni di loro stanno per spiccare il volo verso la realizzazione dei propri sogni.

Ecco i loro volti:

Winner, che nella foto recita in un presepe vivente, si è diplomato con 100 e lode ed è in attesa di essere chiamato al Politecnico di Torino.

Forward (dal nome della sua t-shirt) è alto due metri, gioca a palla canestro e vince sempre!

Forward con amici

Ibran

Ibran è fidanzato  con Lena, una ragazza tedesca assistente sociale  venuta a Reggio Calabria per  fare volontariato. Si sposeranno il prossimo anno a andranno ad abitare in Germania.

 

A tutti questi ragazzi, i migliori auguri da Paoline Onlus e da tutti gli amici della nostra Associazione!

I “Quaderni formativi” raggiungono bambini e bambine!

Tag:, , , , , , , , , , ,

26-09-2019

Così scrivono le Figlie di San Paolo del Pakistan:  “Ci proponiamo di diffondere questi ‘quaderni’ specialmente nelle scuole, ma anche in esposizioni, attività educative e di svago per i bambini di strada… Intendiamo sfruttare tutte le occasioni per diffonderli specie nelle zone più povere, disagiate e lontane, nella speranza di poter difendere tanti bambini dai sorprusi, dalla violenza e dalla cultura dei disvalori”.

 

Powered 3Nastri