logo Paoline onlus

Archivi tag: stranieri

Paoline Onlus di Verona

Tag:, , ,

29-01-2017

Il gruppo dei soci di Paoline Onlus di Verona sta lavorando per organizzare due importanti e belle iniziative:

 

⇒ Nella prima: una giornata di sensibilizzazione, che si terrà il 2 marzo 2017, in preparazione all’8 marzo, Giornata internazionale della donna, si propongono quattro incontri sul tema della tratta e dello sfruttamento della donna, attraverso le testimonianze dirette di:

paoline-okoedion-coraggio-liberta-libro-p√ Blessing Okoedion, una giovane donna nigeriana, laureata in informatica, che arrivata in Italia, si rende conto di essere stata venduta come una merce per il mercato del sesso a pagamento, come migliaia di altre donne nigeriane. Un inferno. Si ribella, fugge e denuncia. Viene portata a Casa Rut, a Caserta, dove, grazie all’accompagnamento delle suore orsoline, cerca di ricostruire se stessa, la sua vita, la sua fede.

√ Anna Pozzi, giornalista e scrittrice, si occupa da diversi anni del fenomeno della tratta. Su questo tema ha scritto diversi libri, tra cui Il coraggio della libertà. Una donna uscita dall’inferno della tratta (Paoline 2017).

√ Sr Rita Giaretta, delle Suore Orsoline del Sacro Cuore di Maria di Breganze (VI), attiva a Caserta nella Casa Rut: un centro di accoglienza promosso e gestito per giovani donne migranti, sole o con figli, in situazioni di difficoltà e/o sfruttamento.

Il progetto “Il coraggio della libertà” intende far conoscere il fenomeno della tratta, degli sfruttamenti e delle nuove schiavitù e denunciare la corruzione e le mafie che vi si nascondono dietro. Dà voce e risalto a persone, enti e associazioni che operano, dedicando risorse, energie, ascolto alle vittime delle nuove schiavitù, e si impegnano a sanare ferite, riparare danni e favorire politiche di accoglienza, rispetto e integrazione. Intende far uscire dall’invisibilità e dall’anonimato le vittime della tratta e dello sfruttamento; denunciare un fenomeno che lede profondamente i diritti civili della persona umana; tenere desta l’attenzione della gente e generare sensibilità nei giovani nei confronti di questo triste fenomeno; provocare politiche anti-tratta e anti-sfruttamento.

 

⇒ Il secondo appuntamento si riferisce a un convegno che avrà luogo il 6 maggio 2017.

Si tratta di  “Le reti nella Rete: cyberbullismo e nuove dipendenze nell’era digitale”, un convegno che mira a far entrare i partecipanti (giovani, genitori, insegnanti, educatori) nelle infinite sfaccettature di un fenomeno problematico che sta assumendo toni davvero preoccupanti. La giornata darà spazio a interventi di esperti e a testimonianze di genitori, la cui vita è stata particolarmente toccata dal problema del bullismo.

Obiettivo del convegno:  ricordare a tutti che il bullismo non è un gioco o uno scherzo, perché infligge ferite; danneggia, causa sofferenza e semina smarrimento. L’Associazione Comunicazione e Cultura Paoline Onlus desidera veicolare e sostenere una cultura rispettosa dei diritti umani, in particolare dei soggetti più deboli e indifesi, e chiamare a raccolta tutte le realtà educative che lavorano per la famiglia e per i diritti dei minori.

Perfeziona le tue competenze

Tag:,

23-02-2016

A5 Volantino - Competenze-01

Il corso, è indirizzato a persone extracomunitarie, uomini e donne, non inserite nei circuiti dell’istruzione e/o formazione, con rapporti di lavoro precari e a rischio disoccupazione con forte disagio sociale, che svolgono o hanno svolto lavoro di “cura”.

 

Utilizzerà un metodo di tipo situazionale e comunicativo, orientato all’azione, attuato attraverso simulazioni, giochi di ruolo, lavori di gruppo, uso di “testi” il più possibile accattivanti (materiali multimediali, video, canzoni, fotografie, poster, disegni, materiali tratti da internet…).

 

La formazione sarà orientata a sviluppare il senso di appartenenza e la conoscenza del Paese di accoglienza; sarà dato opportuno spazio a un percorso linguistico, conoscitivo e culturale che contempli l’educazione alla cittadinanza (informazioni sulla geografia italiana, sulla Costituzione, sull’ordinamento statale, sul sistema dei servizi).

 

Le abilità ricettive, dell’ascolto e della comprensione scritta, saranno “curate” con particolare attenzione, essendo uno dei bisogni comunicativi essenziali delle persone impegnate nelle attività di assistenza agli anziani, nonché uno strumento fondamentale, assieme alla produzione scritta, di “avanzamento sociale e lavorativo”.

La donna straniera oggi in Italia

Tag:, ,

02-03-2015

Introduce e conduce la dott.ssa Renata Castellani
(responsabile del Centro Servizio Studenti Disabili Università degli studi di Verona).

Intervento della dott.sa Luisa Ceni (presidente della Casa protezione della giovane).

Testimonianza di tre donne straniere integrate in Italia:
Klodiana, albanese;
Samaneh, iraniana-mussulmana;
Eden, eritrea

Lunedì 2 marzo 2015 ore 20,45
Verona
sala Paoline
Lungadige
Panvinio, 9

Scarica il Volantino dell’evento

Powered 3Nastri